Scuola del Vedere

LaScuola del Vedere“, il cui nome si richiama allSchule des Sehens di Oskar Kokoschka (massimo esponente dell’Espressionismo e maestro del fondatore della SdV) ha quali finalità la formazione artistica, l’approfondimento e la didattica delle Arti Figurative, nell’ambito di un più ampio discorso volto alla divulgazione culturale in genere.

In questi anni si sono susseguiti ed alternati artisti di fama ed insegnanti esperti (tra i quali  Cesare Mocchiutti, Franco Dugo, Marino Cassetti, Livio Rosignano ed anche internazionali come Denise Lister, Xavier Palomar, Christian Hache,…) mentre un’altissima percentuale di neo pittori triestini vantano nei loro curriculum la partecipazione ad uno o più corsi della Scuola del Vedere. 

Le discipline artistiche attualmente contemplate riguardano: il disegno e tutte le tecniche della pittura (declinate a seconda delle capacità di ogni partecipante) a cura di docenti quali Luca Vergerio, Adriano Gon e Juan Arias Gonano;  la pittura astratta con Roberto Tigelli; il ritratto, il nudo accademico e il modellato a cura di Raffaella Busdon, l’acquerello con Banafsheh Rahmani;  la storia dell’arte.

Ai  bambini viene dedicato un  ricco laboratorio invernale che si conclude sempre con una mostra il cui tema riguarda la città di Trieste (nei suoi vari aspetti: architettonici, artistici, storici, ecc.) ed un centro estivo artistico.

E’ necessaria l’iscrizione associativa.